Lo sviluppo di nuovi mercati in periodo di crisi

di innovazione tecnologica e, nonostante basti un click per spostarci da una parte all’altra del mondo, in fatto di sviluppo del business si continua a ragionare con la logica dei pastori nomadi, “fin che ci son frutti” e profitti si rimane, poi quando non si ottengo più i risultati sperati, si comincia a pensare ad altro…

E’ per questo che negli ultimi 12 mesi ( di crisi mondiale) il mondo della consulenza strategica, per la media impresa, in particolar modo, sta vivendo un momento di gloria. E’ per questo che a chi mi chiede “come va?” immaginando già lacrime e dispiaceri, rispondo (sottovoce): “molto bene!”…

…e sì, la consulenza strategica è anticiclica, ma lo è non perché ha un senso esserlo, ma perché quasi tutti si mettono a pensare a come sviluppare meglio il proprio mercato o a come entrare in nuovi mercati, quando le cose si metton male e la pipeline commerciale comincia a svuotarsi!

Siccome lo so che per molti è così, è inutile dirvi che dovevate pensarci nei periodi di gloria a come sviluppare e solidificare il vostro business, meglio e meno irritante per voi darvi un paio di consigli su come muovervi ora se la vostra idea è quella di mettervi alla caccia di nuovi lidi fuori dal vostro classico “campo” d’azione:

Il giardino del vicino raramente è più verde. In questi periodi le prove posson costar caro, studiate bene il mercato e i competitors con cui dovrete confrontarvi con la vostra nuova idea, tempo e € risparmiato con un approccio superficiale possono trasformarsi in un grande buco dopo…
State dove siete se è la liquidità il problema. Consiglio ovvio, se avete problemi di cash flow seri dimenticatevi di uscire dal vostro “campo” ci voglion € e risorse, concentratevi sul core business e sul miglior asset che avete in mano: i vostri clienti, anche loro sono in crisi, pensate a come dargli valore, per farli vender di più, otterrete risultati anche per voi…
Ragionate a medio periodo, comunque. Lo so, lo so che i Clienti li avete bisogno ora, ma, tranne rari casi, è ben difficile entrare in un nuovo mercato (o lanciare un nuovo prodotto) conquistando numeri rilevanti nei primi 12 mesi…quindi una strategia di prospect generation per il vostro core business va comunque trovata…

Articolo correlato:

Prodotti ibridi: innovando sul divano-letto

Ing. Simone Lovati
Consulente in marketing strategico, presidente e socio co-fondatore di ADVBOUCLE & PARTNERS Consulenti marketing

Lo sviluppo di nuovi mercati in periodo di crisiultima modifica: 2009-03-17T09:14:00+01:00da comunytation
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento